Ultima modifica: 27 marzo 2015

Curricolo Verticale

Nell’a.s. 2012/13 il Collegio dei Docenti dell’Istituto Comprensivo di Arcola/Ameglia ha iniziato un percorso di aggiornamento e riflessione centrato sulle Nuove Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione (dette comunemente Indicazioni Nazionali 2012).

Sono stati istituiti prima di tutto i Dipartimenti Verticali, articolazioni del Collegio che raggruppano insegnanti di tutti gli ordini di scuola (Infanzia, Primaria e Secondaria) secondo una suddivisione di “ambito disciplinare” piuttosto vasto. La scelta è stata di strutturare i dipartimenti come organi dal respiro ampio, non strettamente legati alle discipline.

La seconda scelta importante, operata già nelle prime riunioni dei Dipartimenti nell’a.s. 2012/13, è stata di impostare il curricolo verticale di istituto secondo un approccio per competenze, prendendo come quadro di riferimento le Competenze Chiave per l’apprendimento permanente del Parlamento e Consiglio europeo del 2006.

Questa scelta è stata ultimamente rafforzata dalla recente sperimentazione proposta dal MIUR relativamente al modello nazionale di certificazione delle competenze.

A settembre 2013, è stata redatta una roadmap per la stesura del curricolo di istituto: per l’a.s. 2013/14 il Collegio ha deliberato di procedere alla realizzazione completa del curricolo per almeno due competenze chiave: “Comunicazione nella madrelingua” e “Competenza matematica”. Il lavoro di sviluppo è continuato e ad oggi (marzo 2015) sono stati completati i curricoli delle competenze maggiormente legate in modo specifico ad ambiti disciplinari/discipline.

Il curricolo è ispirato ai seguenti criteri:

  • è organizzato per competenze chiave europee;
  • è  strutturato per scuola dell’infanzia (campi di esperienza) e per primo ciclo (discipline);
  • è organizzato in rubriche per ogni competenza chiave, suddivise in tre settori (A-B-C).
    • La sezione A riporta la descrizione dei risultati di apprendimento declinati in competenze, abilità, conoscenze;
    • La sezione B della rubrica riporta le “evidenze”, ovvero i comportamenti “sentinella” dell’agire competente e gli esempi di compiti significativi da affidare agli alunni;
    • La sezione C della rubrica riporta la descrizione articolata in  livelli di padronanza attesa della competenza dall’inizio della scuola primaria a fine ciclo al termine della scuola secondaria di primo grado, dove utilizzabili.
  • Riporta i punti di attenzione per la continuità fra i vari ordini di scuola.

 

Nel dettaglio i curricoli verticali di:

link ai curricoli
copertina curr-ita-mate

italiano-matematica

 copertina

consapevolezza ed espressione culturale (storia-geografia-arte immagine-musica-educazione fisica-religione

 cop.-scienze-tecn

scienze e tecnologia

 cop-lingue-straniere

comunicazione nelle lingue straniere