Ultima modifica: 18 ottobre 2017

Curricolo italiano scuola secondaria

copertina curr-ita-mate

ITALIANO-CLASSE I

 Curricolo classe I
COMPETENZE SPECIFICHE ABILITÀ CONOSCENZE
Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l’INTERAZIONE COMUNICATIVA VERBALE in vari contesti. ASCOLTARE
– Prestare attenzione a situazioni comunicative diverse utilizzando tecniche di supporto;
– riconoscere vari tipi di  testo: narrativo, descrittivo, regolativo, espositivo, poetico;
– individuare scopo, argomento, informazioni principali.
– Regole dell’ascolto attivo;
– tecniche di supporto (appunti, schemi, mappe…);
– struttura e caratteristiche fondamentali del testo narrativo, descrittivo, espositivo, regolativo e poetico.
PARLARE
– Intervenire in una conversazione rispettando tempi e turni di parola;
– raccontare oralmente esperienze personali in modo chiaro, ordinandole con criterio logico-cronologico;
– esprimere stati d’animo, sentimenti, pensieri, esperienze;
– riferire oralmente su un argomento di studio in modo chiaro e ordinato.
 – Le principali funzioni della lingua;
– Elementi della comunicazione: contesto, emittente-ricevente, codice, interferenze;
– i connettivi e il loro scopo.
LEGGERE, comprendere e interpretare testi scritti di vario tipo. – Leggere a voce alta in modo chiaro e corretto, rispettando le pause e raggruppando le parole  per significato;
– leggere in modalità silenziosa i testi applicando tecniche di comprensione (sottolineatura, note a margine) e usando strategie di lettura (selettiva,  orientativa, analitica);
– ricavare informazioni esplicite da testi informativi ed espositivi;
– usare in modo funzionale le varie parti di un manuale;
– comprendere testi di vario tipo individuandone le caratteristiche principali
– Strategie di controllo del processo di lettura;
– tecniche di miglioramento della comprensione (sottolineatura, note a margine, parole-chiave…);
– struttura e caratteristiche  fondamentali del testo narrativo, descrittivo, espositivo, regolativo e poetico.
PRODURRE testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi. – Scrivere testi  corretti dal punto di vista ortografico, interpuntivo, morfo-sintattico, lessicale;
– scrivere semplici testi di tipo narrativo, espositivo, descrittivo, regolativo, poetico sulla base di modelli;
– realizzare forme diverse di scrittura creativa;
– prendere appunti e riorganizzare le informazioni ;
– scrivere sintesi di testi letti e ascoltati;
– riscrivere testi applicando trasformazioni .
– Elementi fondamentali di un testo scritto coerente e coeso;
– fasi della produzione scritta: pianificazione, stesura, revisione;
– modalità tecniche delle diverse forme di produzione scritta (descrizione, riassunto, parafrasi…).
RIFLETTERE SULLA LINGUA e sulle sue regole di funzionamento. – Riconoscere ed analizzare le parti del discorso;
– riconoscere e analizzare le funzioni logiche essenziali della frase semplice;
– ampliare il lessico;
– comprendere e usare le parole in senso figurato;
– utilizzare gli strumenti di consultazione in modo sempre più autonomo.
– Principali strutture fonologiche, ortografiche, morfologiche della lingua italiana;
– uso dei dizionari;
– lessico fondamentale;
– sinonimi e contrari;
– formazione, composizione e relazione tra parole.

ITALIANO- CLASSE II

Curricolo classe II 
COMPETENZE SPECIFICHE ABILITÀ CONOSCENZE
Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l’INTERAZIONE COMUNICATIVA VERBALE in vari contesti. ASCOLTARE

– Prestare attenzione a situazioni comunicative diverse  utilizzando tecniche di supporto;

– riconoscere vari tipi di  testo: narrativo, espositivo, descrittivo, poetico;

– individuare nei testi la fonte, lo scopo, l’argomento e le informazioni principali.

 

– Regole dell’ascolto attivo;

– tecniche di supporto (appunti, schemi, mappe…);

– struttura e caratteristiche fondamentali del testo narrativo, descrittivo, espositivo, poetico.

PARLARE

– Intervenire in una conversazione rispettando tempi e turni di parola;

– raccontare oralmente esperienze personali, esprimere stati d’animo e sentimenti, secondo un ordine coerente e in forma coesa;

– riferire oralmente su un argomento di studio in modo chiaro e ordinato, usando un registro adeguato.

– Le principali funzioni della lingua;

– elementi della comunicazione: contesto, emittente-ricevente, codice, interferenze;

– organizzazione del testo e legami di coesione.

LEGGERE, comprendere e interpretare testi scritti di vario tipo. – Leggere a voce alta in modo espressivo testi noti;

– leggere in modalità silenziosa testi diversi, usando strategie di lettura e padroneggiando le tecniche di supporto alla comprensione di testi narrativi, espositivi, descrittivi e poetici;

– riconoscere in un testo (anche letterario) scopo, argomento, informazioni esplicite e implicite, relazioni di causa ed effetto;

– usare in modo funzionale le varie parti di un manuale.

– Strategie di controllo del processo di lettura;

– tecniche di lettura espressiva;

– tecniche di miglioramento della comprensione (parole-chiave, punti elenco, sintesi…);

– struttura e caratteristiche  fondamentali del testo narrativo, descrittivo, espositivo e poetico;

-elementi costitutivi della frase complessa.

PRODURRE testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi. – Scrivere testi  corretti dal punto di vista ortografico, interpuntivo, morfo-sintattico, lessicale;

– scrivere testi narrativi, espositivi, descrittivi, poetici secondo modelli appresi;

– riscrivere e manipolare testi a seconda degli scopi e dei destinatari;

– realizzare forme diverse di scrittura creativa in prosa e in versi;

-utilizzare la videoscrittura per i propri testi;

– prendere appunti e riorganizzare le informazioni;

– scrivere sintesi di testi letti e ascoltati.

 

– Elementi fondamentali di un testo scritto coerente e coeso;

– fasi della produzione scritta: pianificazione, stesura, revisione;

– modalità tecniche delle diverse forme di produzione scritta (diario, lettera, riassunto, articolo di giornale, relazione, parafrasi…).

RIFLETTERE SULLA LINGUA e sulle sue regole di funzionamento. -Riconoscere ed analizzare le funzioni logiche  essenziali della frase semplice e individuare   gli elementi costitutivi della frase complessa;

– ampliare il lessico (sinonimi e contrari, omofoni, omonimi, neologismi, prestiti …);

– utilizzare gli strumenti di consultazione in modo sempre più autonomo.

– Principali strutture logiche  della lingua italiana (frase semplice);

– discorso diretto/indiretto;

– uso dei dizionari;

-omofoni, omonimi, iponimi/iperonimi, neologismi, prestiti/calchi linguistici;

– varietà lessicali in rapporto ad ambiti e contesti diversi;

– formazione, composizione e relazione tra parole.

ITALIANO- CLASSE III

Curricolo classe III
COMPETENZE SPECIFICHE ABILITÀ CONOSCENZE
Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l’INTERAZIONE COMUNICATIVA VERBALE in vari contesti. ASCOLTARE

– Attuare un ascolto attivo finalizzato alla comprensione dei messaggi;

– utilizzare tecniche di supporto alla comprensione e alla rielaborazione di testi espositivi, narrativi,descrittivi, conativi e argomentativi (sottolineare, annotare informazioni, costruire schemi e mappe);

– riconoscere in un testo (anche dei media) scopo, argomento, informazioni esplicite e implicite, punto di vista dell’emittente.

 

– Regole dell’ascolto attivo;

– rappresentazioni grafiche (mappe concettuali, tabelle, schemi..);

– struttura e caratteristiche fondamentali del testo narrativo, espositivo, informativo, argomentativo e poetico.

 

PARLARE

– Intervenire in modo pertinente, rispettando tempi, turni di parola e l’opinione altrui;

– esprimere,  secondo un ordine coerente e in forma coesa, stati d’animo, sentimenti, punti di vista personali, esperienze;

– relazionare oralmente su un argomento di studio, un’attività scolastica, un’esperienza,, esponendo con ordine, in modo coerente, usando un lessico e un registro adeguati;

– ricostruire oralmente la struttura argomentativa di una comunicazione orale;

– intervenire argomentando la propria tesi su un tema di studio o nel dialogo in classe con dati pertinenti e motivazioni valide a seconda della situazione comunicativa.

– La struttura della frase complessa;

– tecniche della logica e dell’argomentazione;

– procedure di ideazione, pianificazione e stesura del testo orale;

– lessico adeguato per la gestione di comunicazioni in contesti formali ed informali.

LEGGERE, comprendere e interpretare testi scritti di vario tipo. – Leggere a voce alta correttamente e in maniera espressiva, usando pause e intonazioni;

– leggere in modalità silenziosa testi di varia natura e provenienza, applicando tecniche di comprensione e mettendo in atto strategie differenziate;

-riconoscere in un testo scopo, argomento, informazioni esplicite e implicite, punto di vista dell’emittente;

-leggere testi letterari individuando il tema principale, le intenzioni dell’autore, personaggi, luogo, tempo, genere di appartenenza.

– Strategie di controllo del processo di lettura;

– tecniche di lettura espressiva;

– tecniche di lettura analitica e sintetica;

– struttura e caratteristiche  fondamentali del testo narrativo,  espositivo, informativo, argomentativo e poetico;

– struttura della frase complessa.

PRODURRE testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi. -Riprodurre le caratteristiche testuali delle più consuete tipologie di espressione scritta (descrizioni, racconti, relazioni, testi argomentativi);

– prendere appunti e riorganizzare le informazioni;

– scrivere sintesi di testi letti – ascoltati;

– parafrasare e commentare un testo in prosa e in versi;

– riscrivere testi applicando trasformazioni;

– realizzare forme diverse di scrittura creativa;

-produrre testi, secondo modelli appresi, chiari, coerenti e corretti (dal punto di vista strutturale, ortografico, interpuntivo, morfo-sintattico, lessicale).

 

– La struttura della frase complessa;

– tecniche della logica e dell’argomentazione;

– fasi della produzione scritta: pianificazione, stesura, revisione, dei testi narrativi, espositivi, informativi, argomentativi;

– denotazione e connotazione;

-modalità tecniche delle diverse forme di produzione scritta (sintesi, relazione, parafrasi, commento, testo argomentativo…).

RIFLETTERE SULLA LINGUA e sulle sue regole di funzionamento. – Riconoscere ed analizzare le funzioni logiche della frase complessa;

– ampliare il lessico ed utilizzarlo in contesti diversi;

– utilizzare dizionari di vario tipo e rintracciare all’interno di una voce le informazioni utili.

– Strutture logiche della frase complessa e loro gerarchia;

– connettivi sintattici;

– termini specialistici di base delle varie discipline;

– parole ed espressioni in senso figurato.